Decisioni e pensieri

– Non importa quanto avrei potuto studiare ancora, semplicemente non me la sentivo di affrontare l’esame! Sono estremamente delusa da me stessa, ma ho preferito rimandarlo a Settembre per ripetere di più e approfondire della parti che avrei dovuto invece trattare troppo velocemente nel caso mi fossi presentata per sostenere l’esame tra qualche giorno. In molti mi avevano detto che non ci sarei riuscita (era un programma troppo esteso per tre sole settimane di studio, ma ci ho voluto provare lo stesso!). Provo un pò di amarezza per non aver realizzato ciò che volevo, ma per il resto, tutto bene. 😉

– Non importa quanto mi possa sforzare di essere disponibile, paziente, calma, ed affettuosa, anche durante i miei momenti difficili. Se una persona non mi apprezza fino in fondo per quello che sono, nessuna mia azione cambierà lo stato delle cose. So che è una cosa triste da dire ed allo stesso momento non dovrei mai generalizzare quando si tratta di rapporti interpersonali, ma ultimamente mi sta succedendo spesso e putroppo sempre con persone a cui tengo: dare tanto e ricevere poco insomma. Con ciò non voglio dire che nella mia ottica i rapporti si riducano ad un semplice quanto vuoto “do ut des”, però mi trovo puntualmente stanca, delusa, e triste per quello che mi succede e non so come combattere questo stato d’animo. Toni, modi, frasi, che mi tolgono sempre più la voglia di essere quella che sono…

– Non importa quante volte rivedrò i film, o rileggerò i libri, o indosserò la mia sciarpa di Hogwarts: Harry ed il suo magico mondo mi mancheranno sempre. ♥ Ho visto l’ultimo film della saga, e non mi ha affatto deluso. Ovviamente i libri sono del tutto imbattibili. 😉 In ogni caso è finita in questo modo una fase della vita (mia e dei miei coetanei appassionati della saga) durata 10 anni. Avevo 11 anni quando uscì “Harry Potter e la Pietra Filosofale”, frequentavo la prima media; che bei ricordi! Quindi ieri inevitabilmente  mi sono commossa, ma non sul finale! Più che altro nel momento in cui il personaggio di Piton è “svelato” agli occhi di Harry. [Cerco di non spoilerare per chi di voi fosse interessato e non avesse visto il film. :lol:]

Piton & Silente

Nonostante il passare degli anni, questa parte riesce sempre a commuovermi… 😉

«Ho fatto la spia per te, ho mentito per te, ho corso rischi mortali per te. Credevo che servisse a proteggere il figlio di Lily Potter. Adesso mi dici che l’hai allevato come una bestia da macello…»
«Ma è commovente, Severus» osservò Silente, serio.«Ti sei affezionato al ragazzo, dopotutto?»
«A lui?» Urlò Piton «Expecto Patronum!»
Dalla punta della sua bacchetta affiorò la cerva d’argento: atterrò sul pavimento dell’ufficio, fece un balzo e si tuffò fuori dalla finestra. Silente la guardò volar via e quando il suo bagliore argenteo svanì si rivolse a Piton, con gli occhi pieni di lacrime.
«Dopo tutto questo tempo?»
«Sempre» rispose Piton. ♥

Dolce notte… Lù