“Sua signoria aerea”

Ritorno velocemente su queste pagine stasera per ricordare il compleanno del mio più grande idolo. Un cestista che ha fatto la storia del Basket con le sue giocate rivoluzionarie, e a cui tutti i grandi giocatori di ora si ispirano in fondo… 😉 Conservo gelosamente la sua divisa dei Bulls che usavo per allenarmi da bambina, ed ovviamente cassetta e dvd di “Space Jam”, che altrettanto ovviamente è il mio film in assoluto preferito.

Andando un attimo oltre lo spettacolo che ha dato in tutti gli anni passati sul campo di gioco, mi ha sempre colpito la spontaneità con cui giocava. Come se quei gesti fossero del tutto naturali. Soprattutto chi ha giocato, o gioca, sa cosa voglio dire;  fare un canestro con un gancio, o appoggiando lievemente al tabellone senza subire o fare fallo, tirare da 3 con la stessa tranquillità di un tiro libero, ma soprattutto letteralmente volare sugli avversari: cose impossibili, tranne che per lui. Ed è per questo che rimarrà il più grande di sempre. ♥

Annunci

Pit stop

Ritmi momentaneamente rallentati, a causa di un infortunio sportivo verificatosi giovedì. Ora il polpaccio è ancora dolorante, ma per fortuna bene o male riesco a camminare. Prescritte due settimane di stop in ogni caso, a partire da oggi. 😦

Nel frattempo… Studio. Almeno sfrutto positivamente il riposo “imposto”. E mi dedico al mio computer. Oggi ad esempio ho cambiato finalmente indirizzo e-mail! Nel vecchio account avevo troppi contatti inutilizzati ed un misto di cose importanti e molto meno rilevanti. Insomma, un pò di confusione. Ed io amo l’ordine invece. 😀

Mettendo ordine anche tra i segnalibri di Mozilla Firefox, ho trovato questo bellissimo video che vorrei condividere con voi. E’ tratto dal programma “Sfide” e parla della carriera di un mio idolo cestistico, Gianmarco Pozzecco. In 10 minuti se ne rivedono gesta eroiche ed errori. Mi ricordo benissimo la mia rabbia al termine della finale Olimpica di Atene 2004 (persa contro l’Argentina di Ginobili), ma un pò di rabbia c’è stata anche vedendolo ballare in Tv! Come dice anche questo simpatico blog, al cui appello mi unisco con tutta me stessa, Gianmarco non dovrebbe ballare. E’ un idolo del parquet, e tale dovrebbe restare. Ma in fondo, con lui non potrei mai chiudere del tutto i rapporti. L’irresistibile fascino del cestista. 😆

Buona serata!

Go Knicks!

Torno a parlare di Basket perchè pochi giorni fa si è disputata a Londra la seconda delle due gare di regular season tra Toronto Raptors e New Jersey Nets. Si dice che il “tutto esaurito” che si è verificato faccia presagire un non lontano ritorno delle gare NBA in Europa! SPERIAMO sia vero! In tal caso spero vivamente in una data italiana ovviamente! Se poi arriveranno i New York Knicks (mia squadra americana del cuore da un decennio e passa) allora ancora meglio! 😉

A proposito di Knicks ho visitato il loro sito e ho trovato una bella novità: Carmelo Anthony! Sapevo che non volesse rinnovare il contratto coi Denver Nuggets, ma non mi aspettavo uno spostamento anticipato e proprio a New York. Speriamo faccia bene… E’ uno dei miei preferiti; mi ispira simpatia! A mio enorme malincuore questo arrivo ha portato alla partenza del mio Danilo Gallinari. Non si può avere tutto dalla vita! 😦

Spesso mi hanno detto che potevo scegliermela meglio la squadra del cuore… In effetti da un punto di vista delle soddisfazioni sono anni che non ne arrivano. Tuttavia, è una scelta legata a tre fattori. Uno ponderato e due casuali. Il primo è il mio sogno di visitare New York. Il secondo è legato alla mia prima maglietta da allenamento, che era appunto dei Knicks. Il terzo è invece un giocatore che adoravo e che con Michael Jordan ha preso parte a quel piccolo capolavoro d’animazione che è “Space Jam”: Patrick Ewing. Spero di non passare per pazza dicendo queste cose. xD

Alla prossima! Lù

Il MiO 23!

Oggi ho guardato il calendario (a meno che non sia a 10 giorni dall’esame, quasi mai faccio caso alle date)… E’ il 23 di Febbraio! Ed il 23 per me ha un solo significato: Michael Jordan! Sua maestà aerea! 😉 Ero piccola piccola quando mi regalarono la sua divisa ufficiale dei Bulls, e la conservo ancora gelosamente nell’armadio. Inutile parlare del campione che è stato e rimarrà sempre nella memoria di tutti gli appassionati dello splendido gioco che è il Basket… Nel frattempo oggi, per priscio, indosso il mio quinto (o sesto, non ricordo bene) paio di Air Jordan, comprate con tanta fatica (e soldini) in uno dei miei ultimi anni di agonismo.

Inoltre, pubblico un video a mio parere molto carino in cui sono raccolti alcuni dei gesti più belli compiuti da Jordan sui vari campi americani…

A presto! 😉