L’ultimo giorno dell’anno!

Come sono andate le vostre feste natalizie? Che avete combinato di bello e cosa vi ha portato Babbo Natale? 😀

Dunque… Io non ho mangiato tantissimissimo! Di solito non esagero mai quando si tratta di pasta, pesce, carne o simili… Tuttavia, il mio problema “di sempre” è notevolmente amplificato in periodi come questo: non so resistere ai dolci. Un panettone è finito il 5 giorni. xD Per non parlare di dolci al burro, pasta di mandorle, torroni, cartellate e tutte le cose buone fatte in casa che arrivano qui sulla mia tavola, tramite le visite di parenti e amici. [E poi ancora cioccolata in ogni sua forma, senza scordare il pandoro!] Sono questi i momenti in cui vorrei essere totalmente intollerante al lattosio! (Come un mio amico che non può mangiare il 95% dei dolci elencati!) 😉

Se è vero il detto “Fortunata nel gioco, sfortunata in amore…” sono sempre più convinta di essere destinata a rimanere “zitella” o, più simpaticamente “single”, ancora per molto. Tra la Vigilia, Natale e Santo Stefano, ho vinto parecchie volte, per giunta in diversi giochi! Insomma, ho invertito il mio trend negativo, che (come avevo già accennato qualche giono fa) mi portava a perdere tutto, persino i ramini da 1 cent al termine di ogni serata! :mrgreen:

Infine sotto l’albero ho trovato una maglietta dei Beatles e dei cosmetici. Sono soddisfatta anche perchè il mio regalo “vero” sta per arrivare… UN BEL VIAGGIO! (Anche se in realtà i miei studi non potrebbero permettermi ulteriori pause ma…) Me ne frego perchè la vita è una sola, studierò fino ad uccidermi quando torno, e soprattutto io non vedo l’ora di andare a ROMAAA!!! 😀

Vi abbraccio tutti! a presto!

Annunci

Buon Natale!

Immancabile post natalizio! Il primo su questo Blog! 😀

Vorrei salutarvi tutti di persona, ma “qualche Km” ci separa. Quindi… AUGURONI!

Ho scelto il mio amato George, il quale recentemente è stato dimesso dall’ospedale, quindi tanti auguri anche a lui! ♥

Oggi comunque mi attende un lunghissimo giro tra varie case di parenti ed amici, quindi rimando domande e racconti ai prossimi giorni.

Nel frattempo vi saluto. Divertitevi (tanto), mangiate (non troppo) e cercate di vincere qualche soldino al posto mio, che invece perdo puntualmente a qualsiasi gioco! LOL xD

Serata “Liceale”

Ieri sera ho passato una serata carina, con alcune mie ex compagne di classe ed altri ex studenti del mio Liceo. 😀

La nostra professoressa di matematica del biennio dopo quarant’anni di insegnamento è andata in pensione e quindi abbiamo colto l’occasione per passare una serata tutti insieme con lei. Eravano una trentina di persone, di età diverse, dai 35 ai 18 anni, tutti suoi ex alunni. E’ stata una serata piacevole, in cui mi sono confrontata con parecchie persone ed ho imparato tante cose che non sapevo ad esempio su altre Facoltà oppure sul Conservatorio, ed altri argomenti. [Purtroppo, frequentando solo miei coetanei-compagni di studio, corro il rischio di fossilizzarmi un pò troppo su quello che è il “nostro mondo”. ;)]

Sono scappata come Cenerentola, a mezzanotte, prima della fine della serata. Sto studiando molto intensamente in questi giorni, e se perdo il ritmo “7 ore di sonno/giornata di studio/7 ore di sonno”, poi è molto difficile riprenderlo. Quindi tendo a preservare questo strano equilibrio almeno fino a quando non saprò con certezza se devo fare o meno l’esame. (Tutto dipende dalla data in cui verrà fissato l’appello. :() In ogni caso la professoressa prima che andassi via mi ha regalato una “letterina”. Vi riporto un pezzettino, che mi ha colpito.

…Certo sarebbe stato più facile parlare di assiomi, problemi, sistemi, equazioni, o delle infinite mappe concettuali, che sempre contraddistinguevano il nostro lavoro, piuttosto che della bellezza, della ricchezza, dell’impegno, dell’amore di questi quarant’anni di insegnamento: così veloci nello scorrere, così ricchi e formativi… Profondamente indimenticabili! (…) …Abbiamo capito, sperimentato, lottato, amato, abbiamo fatto cultura! E questo ha fatto la differenza che rende il passo fermo, lo sguardo trasparente, anche se a volte le sofferenze per le “ingiustizie” sofferte da ambo le parti hanno reso stanco lo spirito…

Buonanotte! 😉

San Nicola

Tutto iniziò quando la città di Myra (in quella che oggi è la Turchia) cadde in mano musulmana. Per salvare le ossa del Santo dagli “infedeli” ovvero gli arabi, una spedizione di 62 marinai baresi, raggiunse Myra e si impadronì delle spoglie di San Nicola che arrivarono a Bari il 9 maggio 1087.

Ogni anno questo evento viene ricordato ed ovviamente festeggiato, sia da noi baresi, che da migliaia di pellegrini che affollano la città in queste giornate, devoti al Santo che unisce nella fede Oriente ed Occidente. San Nicola è patrono di marinai e pescatori (mestieri simbolo di questa zona), ma anche delle ragazze da marito e degli scolari. (Queste ultime due cose sono legate a delle storie sulla sua vita.) E’ alla sua generosità che si deve il mito di Babbo Natale. 😀

E’ dedicata a San Nicola la Basilica di Bari, la cui costruzione è immediatamente successiva all’arrivo delle ossa in città e la cui cripta ospita le reliquie. Moltissime chiese in realtà sono dedicate a San Nicola (potete tranquillamente verificarlo su Wikipedia), ma Bari è quella più importante, proprio perchè conserva la maggior parte delle ossa. (A tal proposito ci fu una specie di rivalità con Venezia, altra importantissima città di mare, ma i veneziani arrivarono dopo e  trafugarono ben poco rispetto a quello che è conservato qui da noi. In ogni caso, non so se effetivamente sia legato a questo episodio, uno dei Santi raffigurati nei mosaici nelle nicchie presenti sulla balconata della Basilica di San Marco, è proprio San Nicola.)

Basilica di San Nicola

La sagra si svolge essenzialmentre in tre giornate: il 7, l’8 e il 9 Maggio.

Il 7 è importante per il corteo storico che ripercore gli eventi della traslazione. Evento chiamato anche “La Caravella” perchè su una barca è posto il quadro di San Nicola (simbolo del suo corpo) che attraversa le strade della città, accompagnata da alcune centinaia di figuranti, verso la Basilica, dove il “viaggio” termina con l’entrata del quadro in Basilica.

L’8 di solito è una giornata piena di manifestazioni civili che accompagnano quelle religiose, prettamente svolte in Basilica. Quest’anno c’è stata l’esibizione delle Frecce Tricolori nel primo pomeriggio, e poi in serata i fuochi d’artificio. Nel frattempo la statua è stata portata in processione dal mare verso la Piazza, ed il lungomare contemporaneamente era pieno zeppo di bancarelle di ogni tipo. La cosa caratteristica, a proposito di cibo, sono gli “nghimiriddi”. 😉 Praticamente involtini cotti alla brace al momento. [Un pezzo di fegato tagliato in tronchetti e arrotolato nelle interiora (ben pulite) di vitello.] Non ci impazzisco, ma se capita li mangio. Poi ovviamente le “solite” cose che credo ci siano un pò ovunque: torroni, dolciumi, panini con la carne, col polpo arrostito, e tutto il resto.

8 Maggio 2011 (Tratta da Repubblica.it)
San Nicola "a mare"
Statua di San Nicola in Piazza

Oggi sono previste Sante Messe in vari orari, nella Piazza di cui sopra ho allegato una foto, e che solo per altri due giorni ospiterà la statua del Santo. [Questa statua farà un giretto italiano ed europeo, tornerà in Basilica solo a fine mese/primi di Giugno. Beata lei! – Scherzo! 😉 – ] Oggi pomeriggio il priore della Basilica preleverà la manna (un liquido che trasuda dalle ossa del Santo) e che in piccolissime quantità era venduto in ampolle a protezione dei fedeli; confesso di non sapere se tutt’ora la vendita si verifichi. (Io ad esempio ne ho una in casa proprio sul mobile dell’ingresso.) Infine in serata si replicano i fuochi d’artificio, a chiusura della festa civile.

Spero di non avervi annoiato! A presto! Lù

Pasqua!

Auguri a tutti voi!

Affinchè questa giornata possa essere allo stesso tempo piena di serenità, speranza, affetto e pace.

Questa è la mia tavola (in fase di antipasti). Quando ero piccola era più colorata: c’era sempre il lavoretto o la poesia. Ora le mie doti creative sono andate perse per sempre… 😦 Quindi mi limito a decorare le uova sode, e sono diventata scarsa anche in quello! xD In ogni caso, manca anche la scarcella, che quest’anno non abbiamo preparato per via dell’abbondanza di altri dolci presenti in casa.

Buona giornata a tutti e, per domani, buon divertimento. 😉

Un abbraccio virtuale, Lù